La questione dei Musei provinciali

La mia posizione sulla questione dei Musei provinciali non si è granchè spostata da un intervento sulla stampa di mesi fa. Collocare i Musei in un convincente progetto di valorizzazione regionale è l’obiettivo che ci dobbiamo prefiggere: il disegno di legge Torrenti crea i presupposti perché questo possa avvenire, delineando una nuova governance dell’intero patrimonio culturale regionale. Il fatto che la sede legale ed operativa del nuovo Ente preposto al patrimonio culturale siano previsti a Gorizia è un fatto aggiuntivo che non può che farci piacere. L’impostazione data dalla Regione fa superare la necessità di una Fondazione preposta alla gestione dei Musei: sarebbe un’inutile sovrastruttura. Restano indubbiamente alcune questioni sulle quali le parti possono costruire un avvicinamento ulteriore. In primo luogo la proprietà delle collezioni: appartiene naturalmente a Gorizia e al suo territorio.

Leggi tutto...

Piano Regolatore Portuale. Importante opportunita’ per Monfalcone: il ruolo della Provincia.

La  Giunta regionale ha dato avvio al percorso di formazione del piano regolatore portuale di Monfalcone. Un esame sommario conferma le impostazioni già delineate dalla legge 12: lo scalo di Monfalcone si colloca in una piattaforma logistica regionale all’interno della quale vanno rinsaldate sinergie e collaborazioni. Vale la pena accennare al fatto che si prevede per Monfalcone un ruolo prioritario di  scalo per container del tipo feeder, in rete con Trieste, che comunque continuerebbe ad accogliere grandi navi porta container. Per questa destinazione nello scalo monfalconese è considerata attendibile nello studio di VAS una banchina di 400 ml con escavo a 12,5 ml e previsione di dragaggio a 13,5 ml nel lungo periodo (dieci anni) . A questo Monfalcone accosterebbe anche una significativa destinazione cd “RORO” e “automezzi”  con 2 banchine parallele da 300 ml. E’ ormai lontana nel tempo l’impostazione del cd super porto: si volta pagina e anche la Provincia può mettersi a disposizione di questo nuovo percorso. Ho inteso proporre al Presidente Gherghetta un’interrogazione sul tema, non senza  esprimere soddisfazione rispetto al sostanziale passo avanti di un’importante processo pianificatorio. Va infatti considerato che l’attuale piano regolatore dello scalo monfalconese risale alla fine degli anni Settanta e che l’aggiornamento è fondamentale per creare adeguate opportunità di sviluppo ed interesse da parte degli operatori. Ho ritenuto importante ribadire che il superamento di una visione concorrenziale tra i porti regionali è in sé un fatto positivo, ferma restando l’importanza che ciascuno scalo mantenga una propria capacità di azione: in via esemplificativa è intuitiva l’importanza per Monfalcone di garantirsi una sinergia con le proprie aree industriali retro-portuali, così come è evidente che la funzione feeder per porta-container, di per sé molto importante, è anche espressione “nel bene  e nel male” di una caratteristica tipica dello scalo monfalconese, ovvero  della modesta profondità dei fondali.

Leggi tutto...

Verso il Consorzio di sviluppo economico Isontino. Coinvolgere anche le aree artigianali .

E’ in corso la costituzione del Consorzio di Sviluppo Economico Isontino: un nuovo Ente, derivato dai Consorzi di sviluppo industriale di Monfalcone e di Gorizia,   che avrà competenza territoriale nei cd “agglomerati industriali”. Parallelamente è avviato un percorso tendente a ricomprendere nel nuovo Consozio i servizi logistici che fanno capo a S.D.A.G. E’ del tutto evidente che la LR 3/2015 (Rilancimpresa) ha avviato processi molto virtuosi, che vanno oltre la riorganizzazione delle rete consortile sul territorio regionale. Il disegno che si percepisce nel nostro caso è quello di costruire un polo di grande strategicità: per l’Isontino si tratta indubbiamente del coronamento di  un’aspettativa  esistente da tempo, rispondente ad una visione che vuole trovare le occasioni per una sinergia tra tutte le risorse disponibili per l’attuazione di politiche di sviluppo  economico.

Leggi tutto...

Servizio rifiuti: “taggare” il sacco giallo per orientarsi verso la tariffa puntuale.

La discussione in Consiglio sulla Relazione annuale relativa alle funzioni nel settore ambientale mi ha consentito di formulare alcune considerazioni. Su scala decennale la tendenza è ormai più che delineata: nell’Isontino la RD si è stabilizzata saldamente al di sopra del 60%. Ciò si è reso possibile grazie a scelte precise quali la raccolta “porta a porta”, superando o compensando anche le difficoltà che derivano da una certa disomogeneità del tessuto urbano e del contesto territoriale. I nostri obiettivi principali sono a questo punto la riduzione ulteriore della quantità di rifiuti indifferenziati, la motivazione e l’appropriatezza del conferimento da parte dei cittadini.

Leggi tutto...

No al terrorismo fondamentalista. Intervento in Consiglio Provinciale

Ciò a cui assistiamo è una gravissima escalation, snodo  sostanziale nel rapporto tra l’Europa e il tema del terrorismo fondamentalista, punto di rottura che molto ricorda di ciò che furono le oltre tremila vittime delle “Twin Towers”: nel passaggio da Al Qaeda a Daesh non cambia la sostanza dei fatti, ci troviamo di fronte ad un inconcepibile e inumano uso della violenza.Il primo approccio è la condanna, il cordoglio verso le famiglie delle vittime, solidarietà per la Città di Parigi e verso le istituzioni francesi.

Leggi tutto...

Consiglieri provinciali

consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale
Diego
Bernardis
Marialuisa
Bevilacqua
Luca
Bigot
Dario
Furlan
Giorgio
Clama
Stefano
Cosma
Savio
Cumin
Fabio
Del Bello
consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale
Patrizia
Mauri
Gennaro
Falanga
Andrea
Ferletic
Elisabetta
Medeot
Mario
Lavrenčič
Mauro
Mazzoni
Giuseppe
Nicoli
Dario
Obizzi
consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale consigliere provinciale
Pierpaolo
Silli
Aljoša
Sosol
Sandro
Soranzio
Fabio
Russiani
Vesna
Tomsic
Simonetta
Vecchi
Alessandro
Zanella
Franco
Zotti